Cento aziende coinvolte nella ricerca di idee innovative che potranno diventare realtà imprenditoriali: Campania Advanced Manufacturing (CAM), è la nuova avvincente sfida che abbiamo appena lanciato, di sostenere l’industria della manifattura 4.0 e l’artigianato digitale. Un progetto di 12 mesi nato dalla collaborazione tra Medaarch, Università Federico II di Napoli e Terra Metelliana, co-finanziato dal programma POR Campania FSE 2014-2020 della Regione Campania e dedicato alla nascita di startup che operano nel settore manifatturiero campano.

L’iniziativa è stata presentata ieri presso il Centro per l’Artigianato Digitale di Cava de’ Tirreni.

Selezioneremo trenta idee innovative che parteciperanno al bando, per arrivare all’evento finale con la creazione di una vera e propria startup. Il progetto nasce da una riflessione sul Made in Italy, che tra fashion, forniture e food vanta un export da 135 miliardi di euro. All’estero si vende il bello e il ben fatto, e i mercati riconoscono ai prodotti Made in Italy anche un prezzo più alto, soprattutto per il fattore design. Il progetto CAM vuole coniugare tecnologia, digitale ed ecosostenibilità, da applicare al settore manifatturiero. È su questo che scommettiamo.

A sostenerci ieri tanti amici, colleghi e attori importanti dell’ecosistema dell’innovazione italiano.

Valeria Fascione, assessore alla Ricerca, Innovazione e Start-up della Regione Campania, ha sottolineato come progetti della stregue di CAM stiano a cuore alla Regione Campania, in quanto sono in grado di fertilizzare la comunità a nuovi approcci e possibilità.

L’importanza dello scouting per selezionare idee vincenti è rappresentata dall’investimento da 7 milioni di euro da parte della Regione Campania, che ha finanziato con ulteriori 50 milioni le nuove startup. Inoltre, è importante il lavoro di formazione di nuove figure professionali che possono subito essere immesse nel processo produttivo campano. Teniamo molto a questo progetto e alla connessione tra le idee dei giovani del territorio e il mercato del lavoro. La sfida è coinvolgere artigiani, piccole imprese, professionisti da mettere insieme per rendere il sistema più competitivo

Per Luigi Nicolais, presidente di Materias, “nel pieno della fase di transizione che stiamo vivendo, questo progetto mette davvero in pratica il concetto di innovazione applicata alla tradizione. In Italia abbiamo tecnologie vecchie di un passato che non guardava all’ambiente, la vera sfida è far camminare assieme le due generazioni. Il passato non va cancellato, ma guardando ad esso dobbiamo pensare a quel che sarà il futuro. Accanto alle aziende vanno affiancati il cittadino e l’ambiente, cambiando il modo di fare impresa e creando nuove opportunità di lavoro”.

La forza di Medaarch e la bellezza di questo luogo, è quella di unire la tradizione con l’innovazione. E l’innovazione non è altro che un modo di pensare e di investire nel futuro. Non abbiamo alternative, dobbiamo essere capaci di governare il cambiamento.

Alla presentazione sono intervenuti anche Attilio Palumbo, presidente di Legambiente Terra Metelliana e fondatore “The Green Hub”, Pierluigi Rippa, coordinatore del corso di studi in Ingegneria Gestionale Università Federico II di Napoli e l’ing. Armando Carcaterra, che hanno sottolineato l’importanza di fare rete per avere la forza e le competenze giuste a trasmettere innovazione alle imprese del territori.

Con CAM si offre uno strumento concreto, da un lato per far emergere i progetti di innovazione di studenti e, dall’altro, per lavorare al fabbisogno tecnologico delle imprese manifatturiere campane.

Un passo importante per noi di Medaarch che aggiungiamo un tassello strategico al progetto lanciato con il Centro per l’Artigianato Digitale nel 2018. Una filiera per il rilancio del Made in Italy che parte dalla formazione e dalla sperimentazione condotta al CAD e che prosegue con il supporto alla nascita di nuove aziende con il progetto CAM. Manca ancora l’ultimo pezzo, l’ultimo miglio che accelera la nuova imprenditoria per il Made in Italy. Speriamo di poterlo annunciare a breve, intanto le opportunità per chi ha voglia di sperimentare non mancano.

Sul sito di progetto CAM tutte le informazioni per partecipare!

“START CUP MANUFACTURING”

SCARICA LA CALL PER LA SELEZIONE DI 30 IDEE IMPRENDITORIALI

Scarica la call
By Categories: Case Studies, Case Study, Notizie, Senza categoria, WorkPublished On: 30 Giugno, 2022

Condividi: